Community » Forum » Recensioni

La malnata
4 1 0
Salvioni, Beatrice

La malnata

Einaudi, 2023

Abstract: Monza, marzo 1936: sulla riva del Lambro, due ragazzine cercano di nascondere il cadavere di un uomo che ha appuntata sulla camicia una spilla con il fascio e il tricolore. Sono sconvolte e semisvestite. È Francesca a raccontare in prima persona la storia che le ha condotte fino a lì. Dodicenne perbene di famiglia borghese, ogni giorno spia dal ponte una ragazza che gioca assieme ai maschi nel fiume, con i piedi nudi e la gonna sollevata, le gambe graffiate e sporche di fango. Sogna di diventare sua amica, nonostante tutti in città la considerino una che scaglia maledizioni, e la disprezzino chiamandola Malnata. Ma quella sua aria decisa, l’aria di una che non ha paura di niente, la affascina. Sarà il furto delle ciliegie, la sua prima bugia, a farle diventare amiche. Sullo sfondo della guerra di Abissinia, del dolore per la perdita e degli scompigli dell’adolescenza, Francesca impara con lei a denunciare la sopraffazione e l’abuso di potere, soprattutto quello maschile, nonostante la riprovazione della comunità.

91 Visite, 1 Messaggi

Bel libro, ben raccontata sia l'amicizia tra le protagonista, sia l'ambiente borghese perbenista di quel tempo, sia l'atteggiamento maschilista e sessista tipico di quei tempi. Ma proprio perchè scritto da una giovane trentenne che non può avere esperienza diretta di quei tempi, mi sembra fin troppo edulcorato negli atteggiamenti degli uomini, dei padri-padrone, dell'ingiustizia subita da chi era "bollato" dalla società

  • «
  • 1
  • »

397 Messaggi in 379 Discussioni di 80 utenti

Attualmente online: Ci sono 2 utenti online