Il secolo finale : perchè l'umanità rischia di autodistruggersi nei prossimi cento anni / Martin Rees ; traduzione di Valentina Pecchiar
0 0 0
Libri Moderni

Rees, Martin

Il secolo finale : perchè l'umanità rischia di autodistruggersi nei prossimi cento anni / Martin Rees ; traduzione di Valentina Pecchiar

Abstract: Quello che stiamo vivendo potrebbe essere l'ultimo secolo della storia dell'umanità. Secondo l'astrofisico Martin Rees, la probabilità che il genere umano distrugga se stesso e il mondo che lo circonda entro i prossimi cento anni è di circa il 50%. I pericoli dell'ultima tecnologia si profilano più gravi e meno controllabili di quelli, con cui ci siamo confrontati per decenni, di una catastrofe nucleare. E gli attacchi all'ambiente sferrati dalle attività umane potrebbero generare danni ben peggiori di quanto calamità naturali, eruzioni e impatti di asteroidi siano mai state in grado di fare. La sfida del ventunesimo secolo è il futuro infinito: queste immense distese di tempo saranno piene di vita o vuote come gli sterili mari primordiali?


Titolo e contributi: Il secolo finale : perchè l'umanità rischia di autodistruggersi nei prossimi cento anni / Martin Rees ; traduzione di Valentina Pecchiar

Pubblicazione: Milano : A. Mondadori, 2005

Descrizione fisica: 213 p. ; 20 cm

Serie: Oscar. Saggi. Scienze

ISBN: 88-04-54620-4

Data:2005

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Altri titoli:
  • Our final hour
Serie: Oscar

Nomi:

Soggetti:

Classi: 363.3 SCIENZE SOCIALI. Altri problemi e servizi sociali. Altri aspetti della sicurezza pubblica

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2005

Sono presenti 1 copie, di cui 0 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
Gorla Minore 360,370 Servizi sociali, Educazione 363.3 REE GMN-28563 Su scaffale Disponibile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.