MARIA CRISTINA LEGNANI

Vedi tutti i suoi post
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

La ricreazione è finita - Dario Ferrari

Libro strano ma sicuramente molto interessante; tre filoni fondamentali:1) l'ignavia del protagonista eterno adolescente che fa fatica ad assumersi responsabilità e decisioni finchè non si scontra col suo alter ego (Tito Sella); 2) la descrizione di un ambiente universitario da baronia che fa gelare i polsi pensando a quante persone valide vengono sfruttate e bistrattate e mantenute in stand by per "interessi superiori" (Carlo, l'amico del protagonista alla fine si suiciderà per l'ennesima porta in faccia); 3) l'ambiente terroristico degli anni settanta (come dirà poi l'autore è un episodio di fantasia ma con tutte le caratteristiche della realtà).
Praticamente è un libro nel libro

Addio alle armi / Ernest Hemingway ; a cura di Paolo Simonetti ; prefazione di Patrick Hemingway ; introduzione di Seán Hemingway ; traduzione di Fernanda Pivano

Sono rimasta delusa da questo celeberrimo libro, sia per il tipo di scrittura ma anche per il soggetto; i dialoghi sono molto scarsi a tal punto da sembrare inconsistenti, non ho trovato nessun argomento approfondito nè spessore nei personaggi; il racconto sulla prima guerra mondiale e la disfatta di Caporetto decisamente superficiale (molto meglio "un anno sull'altipiano" du Lussu); la storia amorosa tra il protagonista e l'infermiera si spiega solo tenendo presente il significato inglese del titolo arms (arms= armi ma anche braccia/abbracci). Sinceramente non ho capito dove l'autore volesse arrivare, che messaggio volesse dare

R: La verità di Maria - Glenn Cooper

carino, abbastanza intrigante, spontaneo il confronto con Dan Brown; tutta la storia verte sul ritrovamento di un frammento di papiro che affermerebbe la possibilità che Maria Maddalena fosse stata Papa succeduta a san Pietro di cui era la moglie, gli intrighi della curia romana e di un magnate bigotto americano per non divulgare tale "sconvolgente" notizia che comporterebbe una rivalutazione delle posizioni femminili in sede a santa romana chiesa e delle indagini a tale proposito del Prof. Donovan

Canale Mussolini. Parte seconda : romanzo / Antonio Pennacchi

l'ho trovato meno interessante del precedente volume primo, più prolisso e divagante; molto interessanti i racconti/resoconti della seconda guerra mondiale, della resistenza partigiana, della fine della repubblica di Salò, raccontati proprio come se il narrante fosse presente e partecipante alle azioni, forse persin troppo dettagliati.

Canale Mussolini : romanzo / Antonio Pennacchi

E' più di una saga familare, è lo spaccato di vita dei primi del novecento, la storia vissuta e raccontata tramite le vicende familiari dei Peruzzi, (veneti trasferiti nelle pianure pontine durante il periodo fascista). Perosnaggi caratterizzati benissimo, nessun giudizio storico da parte dello scrittore che appare realmente superpartes. Veramente consigliato

Testimone inconsapevole / Gianrico Carofiglio

Carino; un ragazzo senegalese " vu'cumpra" viene accusato di omcidio di un bimbo di 9 anni ed il protagonista, suo avvocato, riesce a scagionarlo. Nel contempo viene raccontata la vita privata dell'avvocato, i suoi fallimenti sentimentali, la sua caduta nella depressione e la sua ripresa. Molti gli spunti di riflessione soprattutto sugli stereotipi che albergano costantemente nelle nostre vite quotidiane

R: Il treno dell'ultima notte / Dacia Maraini

Libro molto intenso e decisamente un pugno nello stomaco per i fatti narrati e per la crudità con cui vengono raccontati; avrei però preferito che i due avvenimenti principali (la ricerca dell'amico Emanuele con la storia dell'olocausto e la rivolta ungherese soffocata nel sangue) venissero trattati separatamente, magari in due libri diversi, anche se apprezzo l'idea che il male ritorna sempre, gli errori del genere umano vengono ciclicamente ri-commessi.

Il pane perduto / Edith Bruck

in poche pagine è descritta una vita intera, e che vita! L'infanzia felice, la deportazione, i lagher, l'essere sopravvissuta, il ritorno alla vita, il trovare il proprio posto nel mondo ed in una nuova vita che si fa fatica a conciliare con la "non vita" dei campi che ti ha cambiato profondamente ed in modo indelebile. Gran bel libro! Grandissima donna!!!

Grande meraviglia - Viola Ardone

magnifico! Tutti e tre i libri della Ardone mi sono piaciuti e questo ha raggiunto delle profondità d'animo incredibili. per me un meritatissimo 5 stelle su 5. La trama, i personaggi, l'ambientazione nel manicomio.... tutto perfetto

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Nessun post ancora inserito nel Forum

I miei scaffali

Le mie ricerche salvate

Non vi sono ricerche pubbliche salvate