Renato Attolini

Vedi tutti i suoi post
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Io sono l'abisso / romanzo di Donato Carrisi

E' sbagliato pensare che un romanzo possa avere anziché dell'autore, delle caratteristiche tipiche appartenenti ad un altro. Ogni scrittore ha il suo stile, il suo modo di esprimersi, le sue ambientazioni che lo rendono unico e diverso da un altro.
Tuttavia in questo romanzo che (a mio avviso) è un autentico capolavoro, ho trovato personalmente un qualcosa che mi ha richiamato molto Stephen King (che per inciso è considerato da molti l'erede di Edgar Allan Poe)
Qui infatti non troviamo le dinamiche e i meccanismi criminologi ai quali Carrisi ci ha abituato nei precedenti romanzi, non troviamo la spiegazione della differenza che corre fra 'serial killer' e 'mass murderer', ma un protagonista che assomiglia parecchio al 'Mr. Mercedes' o ai tanti personaggi complessati e socialmente pericolosi di stampo 'kinghiano'.
I colpi di scena tipici di Carrisi però non mancano e il romanzo scorre via velocissimo in attesa, notizia di questi giorni, che venga trasformato in una trasposizione cinematografica.

Se scorre il sangue / Stephen King ; traduzione di Luca Briasco

Guardando l'immagine della copertina e leggendo il titolo la mente corre subito ad una storia truculenta, sanguinolenta, del genere Freddie Krueger o Dario Argento. Niente di tutto questo. Il titolo fa riferimento a un motto in voga fra i giornalisti e cioè 'Se scorre il sangue si vende' intendendo che se avviene un attentato, un disastro o comunque un fatto di sangue allora la tiratura dei giornali aumenta considerevolmente, e su questo tema si sviluppa uno dei racconti tra i quali appunto 'Se scorre il sangue' che dà il titolo al libro e che è il sequel del best-seller 'The outsider' con protagonista la beniamina di Stephen King l'investigatrice privata Holly Gibney alla quale l'autore rende il suo tributo nella nota finale.
Anche in questi racconti surreali laddove non siano proprio fantastici, che si leggono tutti d'un fiato e che non deludono mai, come in molti altri l'autore non manca di esprimere le sue idee politiche (in modo particolare contro l'ex presidente USA Donald Trump, come d'altronde fece in passato con qualche suo predecessore) o le sue personali opinioni su marchi famosi come la casa automobilistica FORD (secondo lui 'Fregature Oggi Riparazioni Domani') o aziende in voga come Netflix (parzialmente apprezzata) o Amazon la cui avversione è sintetizzata dalla frase: “I parenti sono l'unica cosa che Amazon non può consegnarti a domicilio.”
Ovviamente facendole esternare da uno dei suoi personaggi.
Come giudizio finale trattasi di una altra pregevole opera del 'Maestro' (com'è chiamato dai suoi fans) che tiene il lettore incollato al libro fino all'epilogo.

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Nessun post ancora inserito nel Forum

I miei scaffali

Le mie ricerche salvate

Non vi sono ricerche pubbliche salvate